Home » Oggi avvenne » ACCADDE A DICEMBRE

ACCADDE A DICEMBRE

La proclamazione del Regno di Jugoslavia

La proclamazione del Regno di Jugoslavia - Sebastiano Inturri


La prima guerra mondiale determinò, tra l'altro, la dissoluzione dell'impero Austro-ungarico. Tre degli stati che ne facevano parte, quello dei Serbi, quello dei Croati e quello degli Sloveni, dichiararono la propria indipendenza, e il 29 ottobre 1918 decisero di unirsi tra di loro. L'unione comprendeva la Croazia, la Bosnia, l'Erzegovina, la Vojvodina, l'entroterra sloveno, l'Istria, parte della Venezia Giulia e la Dalmazia.
Il 25 novembre gli stati dell'unione decisero di annettersi al Regno di Serbia, e il giorno successivo anche il Regno di Montenegro aderì a tale annessione.
il 1° dicembre 1918 tutti i suddetti stati furono ufficialmente riuniti nel Regno dei Serbi, dei Croati e degli Sloveni, sotto l'autorità del Re di Serbia.
Il nuovo Regno non ebbe vita facile, a causa dei contrasti tra le varie etnie. Ciò indusse, il 3 ottobre 1929, a cambiare il nome in Regno di Jugoslavia, che, non contenendo più l'allusione a tre popoli diversi, si sperava che consentisse una maggiore coesione interna.

commenti (0)

La Giornata della Grande Unione


Il 24 gennaio 1859 i principati di Moldavia e di Valacchia si unirono in un solo principato, dando così origine a quello stato che in seguito verrà chiamato "Romania". L'unione dei due principati venne ufficialmente proclamata il 4 gennaio 1862, e la capitale del nuovo stato unitario venne stabilita a Bucarest.

Tuttavia altre regioni abitate da rumeni erano ancora sotto il dominio dell'Impero austroungarico: la Transilvania, il Banato, la Crișana e il Maramureș. A seguito dell'esito favorevole della prima guerra mondiale, il 18 novembre 1918 i rappresentanti di queste quattro regioni si riunirono ad Alba Iulia (un municipio della Romania), e dopo due settimane di discussioni venne redatta la dichiarazione, emessa il 1° dicembre 1918, con la quale si sanciva l'unione dei territori di Transilvania, Banato, Crişana e Maramureş ai principati uniti di Valacchia e Moldavia a formare il Regno di Romania.

Tuttora in Romania il 1° dicembre è una Festa nazionale, chiamata Giornata della Grande Unione.

commenti (0)

In omaggio ad Alighiero Noschese

In omaggio ad Alighiero Noschese - Sebastiano Inturri

 

Alighiero Noschese è stato un grande imitatore.

Nacque a Napoli il 25 novembre 1932.

Nel 1963 si sposò con Edda De Bellis, da cui ebbe due figli. Nel 1974 lei decise di lasciarlo; questo fatto doloroso contribuì sicuramente a farlo sprofondare in una brutta depressione.

Il 3 dicembre 1979 Alighiero Noschese si suicidò con una colpo di pistola alla tempia nella clinica di Roma nella quale era ricoverato per la sua malattia mentale; aveva appena 47 anni.

 

Nel video qui sotto Alighiero Noschese imita Gianni Morandi e altri personaggi

 

 

 

 

commenti (0)

In omaggio a Mozart

In omaggio a Mozart - Sebastiano Inturri

 

Il 5 dicembre 1791, all'età di 35 anni, cessò di vivere il grande compositore e pianista austriaco Wolfgang Amadeus Mozart.
Celebri sono, in particolare, le sue sinfonie.
 

commenti (0)

In omaggio a Nelson Mandela

In omaggio a Nelson Mandela - Sebastiano Inturri

 

Nelson Mandela nacque in Sudafrica il 18 luglio 1918.

Nel 1942 entrò nel partito chiamato "African National Congress" (ANC), che era stato fondato nel 1912 allo scopo di difendere i diritti e le libertà della maggioranza nera della popolazione sudafricana.

Nel 1948 vinse le elezioni il Partito Nazionale, che era stato fondato nel 1914 dalle comunità sudafricane di pelle bianca (che erano di origine soprattutto olandese, ma anche tedesca e francese). Tra gli obiettivi del Partito Nazionale vi era quello dell'apartheid, cioè quello di una politica di segregazione razziale nei confronti delle popolazioni nere autoctone e delle minoranze asiatiche in Sudafrica. Da quel momento l'ANC intraprese, grazie anche all'energico impulso dato da Mandela, una campagna di resistenza contro il Partito Nazionale.

Nel 1957 Mandela divorziò dalla prima moglie, e l'anno successivo si sposò per la seconda volta.

Nel 1961 divenne il comandante dell'ala armata dell'ANC, della quale fu anche co-fondatore. Nel 1963, assieme ad altri capi dell'ANC, fu condannato all'ergastolo con l'accusa di sabotaggio e di cospirazione per aver tentato di favorire l'invasione del Sudafrica da parte di altri Paesi.

Nel febbraio 1990 le crescenti proteste dell'ANC e le pressioni della comunità internazionale indussero l'allora Presidente sudafricano Frederik  Willem de Klerk a rilasciare Mandela. Divenuto libero cittadino, nel 1991 Mandela divenne Presidente dell'ANC. Nel 1993 lui e de Klerk vinsero il Premio Nobel per la pace "per il loro lavoro per la risoluzione pacifica del regime di apartheid, e per aver gettato le basi per un nuovo Sudafrica democratico".

Nel 1994 Mandela divenne il primo uomo di colore a essere eletto Presidente del Sudafrica.

Nel 1996 divorziò anche dalla seconda moglie, e il 18 luglio 1998, giorno del suo ottantesimo compleanno, si sposò per la terza volta.

Nelson Mandela morì il 5 dicembre 2013 a causa di una grave infezione polmonare.

 

Fonti: www.wikipedia.org, www.biografieonline.it.

commenti (0)

L'indipendenza della Finlandia

L'indipendenza della Finlandia - Sebastiano Inturri


Il 6 dicembre 1917 la Finlandia dichiarò la propria indipendenza dalla Russia.

commenti (0)

La nascita dello Stato Libero d'Irlanda

La nascita dello Stato Libero d'Irlanda - Sebastiano Inturri


A partire dal 1° gennaio 1801 l'Irlanda iniziò a fare parte del Regno Unito (formato da Gran Bretagna e, appunto, Irlanda).
Col tempo però si formò un movimento indipendentista irlandese, che venne in contrasto col governo britannico. 
Ne nacque una guerra civile, che terminò il 6 dicembre 1921 col Trattato di Londra, che sancì la nascita dello Stato Libero d'Irlanda. Questo comprendeva le 26 contee cattoliche d'Irlanda; le rimanenti 6 contee, cioè quelle dell'Irlanda del Nord, che erano a maggioranza protestante, decisero di rimanere sotto il Regno Unito.
L'Irlanda del Nord fa parte dell'Ulster, che è una delle quattro regioni in cui era divisa l'Irlanda prima che, nel XII secolo, venissero istituite le contee. Il territorio dell'Ulster comprendeva 9 delle 32 contee d'Irlanda; di queste 9, 6, come detto, rimasero col Regno Unito, mentre le altre 3 passarono sotto il governo del nuovo Stato Libero d'Irlanda.
La nuova Costituzione, promulgata il 29 dicembre 1937, cambiò il nome dello Stato Libero d'Irlanda in Repubblica d'Irlanda o, in lingua irlandese, Éire.

commenti (0)

In omaggio a Gian Maria Volonté

In omaggio a Gian Maria Volonté - Sebastiano Inturri


Il 6 dicembre 1994 morì, all'età di 61 anni, l'attore e sceneggiatore italiano Gian Maria Volonté.















Nell'immagine: Gian Maria Volonté nel film Per un pugno di dollari, di Sergio Leone (1964)

commenti (0)