Home » Aforismi divisi per autore » Aforismi di Cartesio

Aforismi di Cartesio

1-9

 

RENATO CARTESIO

 filosofo francese (1596-1650)

 

 

"Tutta la filosofia è come un albero, di cui le radici sono la metafisica, il tronco è la fisica, e i rami sono tutte le altre scienze, che si riducono a tre principali, cioè la medicina, la meccanica e la morale"

 

"I bruti, i quali non hanno che i loro corpi da conservare, si occupano continuamente a cercare di che nutrirli; ma gli uomini, di cui lo spirito è la parte principale, dovrebbero impiegare le loro maggiori cure a ricercare la saggezza, che ne è il vero nutrimento"

 

"L'indifferenza è il grado più basso della libertà"

 

"Non c'è nulla che sia interamente in nostro possesso se non i nostri pensieri" 

 

"Spesso nelle opere fatte di molti pezzi e da diversi artefici non c'è tanta perfezione quanta ce n'è in quelle a cui ha lavorato uno soltanto" 

  

"La lettura dei buoni libri è come una conversazione con gli uomini più illustri dei secoli passati che ne furono gli autori" 

  

"Non basta avere buono l'ingegno; la cosa principale è usarlo bene. Infatti le anime grandi, come sono capaci delle maggiori virtù, così lo sono dei più grandi vizi"  

  

"È atteggiamento prudente non fidarsi mai di quelli che ci hanno ingannato anche solo una volta" 

 

"I giudizi di parecchie persone sono così deboli e così poco ragionevoli che si lasciano molto più spesso convincere dalle prime opinioni, per quanto false e lontane dalla ragione possano essere, che da una confutazione solida e vera, ma sentita solo in appresso"