Home » Aforismi divisi per tema » Aforismi sui pettegolezzi

Aforismi sui pettegolezzi

1-10

 

"Chi pensa male di te oppure parla male di te a tua insaputa, dimostra di arrogarsi il diritto di giudicarti e condannarti senza darti la possibilità di difenderti. Inoltre, ammesso che le sue critiche siano giuste, non ti dà la possibilità di migliorarti, perché solo se avesse il buon senso di farti notare gli errori, tu potresti evitare di commetterli di nuovo in futuro" (Sebastiano Inturri)

 

"Per essere sicuro di comportarsi in maniera corretta, ognuno dovrebbe dire sul conto delle persone assenti solo ciò che avrebbe il coraggio di dire anche se fossero presenti" (Sebastiano Inturri)

 

"Non è ciò che dicono di te che conta, ma ciò che bisbigliano" (Errol Flynn)

 

"I giudizi di parecchie persone sono così deboli e così poco ragionevoli che si lasciano molto più spesso convincere dalle prime opinioni, per quanto false e lontane dalla ragione possano essere, che da una confutazione solida e vera, ma sentita solo in appresso" (Renato Cartesio)

 

"Soltanto l'amicizia tra persone virtuose non può essere incrinata dalle maldicenze, giacché la stima e la fiducia che si hanno di un amico che si conosce bene non possono in alcun modo essere messe in discussione malgrado i tentativi denigratori compiuti dalle malelingue" (Aristotele)

 

"Solitamente chi ti riferisce le cose poco carine che gli altri dicono alle tue spalle, lo fa per assaporare il gusto della tua reazione. Ecco, in quel caso non puoi sbagliare: è un invidioso" (Walter Di Gemma)

 

"Tutto quel che dici parla di te: in particolar modo quando parli di un altro" (Paul Valéry)

 

"Un colpo di frusta produce lividure, ma un colpo di lingua rompe le ossa" (Antico Testamento - Siracide, 28, 17)

 

"Se le persone che parlano male di me sapessero quello che io dico di loro, parlerebbero peggio" (Jim Morrison)

 

"Se volete saperne di più su di voi, origliate dietro le porte" (Gesualdo Bufalino)