Home » Aforismi divisi per tema » Aforismi sui sogni

Aforismi sui sogni

11-12

 

"Datemi un sogno in cui vivere, perché la realtà mi sta uccidendo" (Jim Morrison) 

 

"Il grado di libertà di un uomo si misura dall’intensità dei suoi sogni" (Alda Merini)

1-10

 

"La società spesso perdona il criminale, ma non perdona mai il sognatore" (Oscar Wilde)

 

"Ognuno di noi, come ci ricorda Pascal Guignard, ha nell'anima due cassetti speciali: uno dei sogni e l'altro dei rimpianti. Quando siamo giovani apriamo spesso quello dei sogni lasciandoci trasportare dalla fantasia verso lidi lontani. Con il trascorrere degli anni quest'ultimo non viene più toccato, come se la ruggine avesse bloccato la serratura e i nostri desideri di un tempo fossero stati dimenticati. Nel corso della vita apriamo invece spesso il cassetto dei rimpianti e ci accorgiamo di aver sbagliato più volte la strada che avrebbe potuto portarci lontano e renderci felici, ricordando alla nostra mente i sogni non vissuti, le carezze non date, le parole perdute" (Romano Battaglia)

 

"L’aspetto delle cose varia secondo le emozioni; e così noi vediamo magia e bellezza in loro ma, in realtà, magia e bellezza sono in noi" (Khalil Gibran)

 

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi" (Marcel Proust)

 

"Tra vent’anni sarai più infastidito dalle cose che non hai fatto che da quelle che hai fatto. Perciò molla gli ormeggi, esci dal porto sicuro e lascia che il vento gonfi le tue vele. Esplora. Sogna. Scopri" (Mark Twain)

 

"Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di correre il rischio di vivere i propri sogni" (Paulo Coelho)

 

"Un giorno ti sveglierai e non ci sarà più tempo per fare le cose che hai sempre sognato. Falle adesso!" (Paulo Coelho)

 

"Sogna come se dovessi vivere per sempre. Vivi come se dovessi morire oggi" (James Dean)

 

"Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni" (Eleanor Roosevelt)

 

"La vita non è che la continua meraviglia di esistere" (Rabindranath Tagore)