Home » Aforismi divisi per tema » Aforismi sulla solitudine

Aforismi sulla solitudine

21

 

"I grandi uomini sono i più soli" (Charles Bukowski)

 

11-20

 

"Il pauroso non sa che cosa significa esser solo: dietro la sua poltrona c'è sempre un nemico" (Friedrich Nietzsche)

 

"Ho sempre pensato che la peggior cosa nella vita fosse rimanere soli. Non lo è. La peggior cosa è stare con persone che ti fanno sentire solo" (Robin Williams)

 

"Il vostro cattivo amore per voi stessi fa della vostra solitudine una prigione" (F. Nietzsche)

 

"Chi è amico di se stesso non rimarrà mai solo" (Lucio Anneo Seneca)

 

"Chi non ama la solitudine non ama neppure la libertà, poiché soltanto quando si è soli si è liberi" (Arthur Schopenhauer)

 

"Odio coloro che mi tolgono la solitudine senza farmi compagnia" (Friedrich Nietzsche)

 

"La solitudine non è stare soli, ma stare accanto alla gente sbagliata" (Giuseppe Donadei)

 

"I veri grandi spiriti costruiscono, come le aquile, i loro nidi a grandi altezze, nella solitudine" (Arthur Schopenhauer)

 

"Spesso nelle opere fatte di molti pezzi e da diversi artefici non c'è tanta perfezione quanta ce n'è in quelle a cui ha lavorato uno soltanto" (Renato Cartesio)

 

"Non essere invadente per non essere respinto, non stare appartato per non essere dimenticato" (Antico Testamento - Siracide, 13, 10)

1-10

 

"Soltanto una persona che vive benissimo il suo stare da solo è in grado di entrare in relazione, perché il suo non è un bisogno" (Osho)

 

"Colui che segue la folla non andrà mai più lontano della folla. Colui che va da solo sarà più probabile che si troverà in luoghi dove nessuno è mai arrivato" (Albert Einstein)

 

"La capacità di stare da soli è la capacità di amare. Può apparirti paradossale, ma non lo è. È una verità esistenziale: solo le persone in grado di stare da sole sono capaci di amare, di condividere, di toccare il nucleo più intimo dell'altra persona, senza possederla, senza diventare dipendenti dall'altro, senza ridurla a un oggetto e senza diventarne assuefatti. Le riconoscono libertà assoluta, perché sanno che se l'altro se ne va saranno felici come lo sono adesso: l'altro non può privarli della loro felicità, perché non è da lui che arriva" (Osho)

 

"Solitudine: dolce assenza di sguardi" (Milan Kundera)

 

"È nel silenzio che ci si capisce meglio" (Paul Claudel) 

 

"Nella solitudine il miserabile avverte tutta la propria miseria, il grande spirito tutta la propria grandezza" (Arthur Schopenhauer)


"Ciò che rende socievoli gli uomini è la loro incapacità di sopportare la solitudine, e in questa sé stessi" (Arthur Schopenhauer)

"All'uomo di spiccate doti intellettuali la solitudine offre un duplice vantaggio: primo, stare con sé stesso; secondo, non stare con gli altri" (Arthur Schopenhauer)

"La solidarietà è la forza dei deboli. La solitudine è la debolezza dei forti" (Ugo Ojetti) 

"Tutta l'infelicità dell'uomo deriva dalla sua incapacità di starsene nella sua stanza da solo" (Blaise Pascal)