Home » Barzellette per bambini » Barzellette corte

Barzellette corte

111-115

 

- Da dove vieni?

- Dalla ex Jugoslavia, Montenegro, e tu?

- Dalla Campania, limoncello.

 

 

Lei:

- Amore, perché non mi ascolti mai?

Lui:

Anch’io, tesoro.

 

 

Tra innamorati.

- Simona, quando sto con te dimentico tutto.

- Ma io non sono Simona, sono Chiara!

- Visto?

 

 

- Cosa mi consigli per aumentare l’intelligenza?

- La vitamina D

- La vitamina di chi?

- Tanta, prendine tanta...

 

 

 Pierino torna da scuola molto contento. La sua mamma gli domanda:

- Ti vedo felice! Ti piace la scuola. vero?

- Mamma, per piacere, non confondere l'andata con il ritorno!

106-110

  

La mamma a Pierino:

- Ma insomma, Pierino, quanto ci metti a mangiare questi biscotti? Sbrigati!

- Non c'è fretta, mamma, sulla scatola c'è scritto: da consumarsi entro il 18 giugno 2016.

  

  

Un calvo incontra un gobbo e lo deride così:

- Ehi, che cos'hai nello zaino?

E il gobbo:

- Tremila pettini, stronzo!

  

  

- Dottore, ho il complesso di essere brutta.

- Mi creda, lei non ha nessun complesso!

  

  

Rapito un uomo calvo.

I rapitori: "Non vi preoccupate: non gli torceremo un capello!"

  

  

Passeggera:

- Tassista, sia prudente, sono madre di nove figli!

Tassista:

- E dice a me di essere prudente?