Home » Barzellette per bambini

Barzellette per bambini

Legenda


Qui sotto è riportata la totalità delle barzellette che, non essendo di argomento erotico, possono essere lette da tutti, bambini compresi; le stesse barzellette sono divise per categorie, alle quali puoi accedere cliccando in basso a sinistra sui relativi link. La stessa barzelletta può essere inclusa in più di una categoria.

Buon divertimento!

186-188

 

Nell'ultima visita a New York, il Papa chiede di poter guidare la sua Limousine. La richiesta appare strana, ma il suo desiderio ovviamente viene esaudito. Così l'autista si siede dietro e il Papa parte e imbocca l'autostrada. Dopo un po' però pigia un po' troppo sull'acceleratore e supera i limiti di velocità. A un certo punto viene fermato da un poliziotto. Questi si rende conto della situazione, e imbarazzato chiama via radio il suo comandante per avere istruzioni:

- Comandante, ho fermato una persona molto importante per eccesso di velocità e non so cosa fare.

- E chi sarebbe, il Presidente?

- No, questo è molto più importante!

- Ma chi è, il Segretario Generale dell'ONU?

- No, molto più importante!

- Ma insomma chi è?

- Comandante, io non lo so chi sia, ma deve essere dannatamente importante: il suo autista è il Papa!

 

 

Al telefono.

- Pronto, polizia? Venite subito, c'è un gatto che sta entrando dalla finestra!

- E ci disturbate solo per un gatto?

- Certo: io sono un pappagallo!

 

 

Un tizio si vuole disfare del suo gatto e chiede aiuto ad un amico, che gli consiglia:

- Portalo dalla parte opposta della città e abbandonalo lì.

Il tizio fa così, ma il giorno dopo il gatto si presenta alla porta di casa sua. Allora torna dall'amico, che gli consiglia:

- Porta il gatto in un'altra città e abbandonalo là.

Il tizio fa così, ma il giorno dopo il gatto si ripresenta ancora a casa sua. Perciò ritorna dall'amico, che gli consiglia:

- Prendi la macchina, imbocca l'autostrada, esci al quinto casello, percorri la strada statale per 15 Km, poi prendi la terza stradina a destra e quindi la quarta a sinistra che porta nel bosco, quindi segui il ruscello dentro al bosco per 2 Km e abbandonalo là.

Il giorno dopo i due amici si rivedono, e quello che aveva dato i consigli domanda:

- Allora, stavolta sei riuscito a sbarazzarti del gatto?

- Ma che scherzi? Anzi se non era per il gatto, col cavolo che riuscivo a tornare a casa!

181-185

 

A una fermata dell'autobus un'anziana signora incontra un ragazzino con in braccio un cane.

- Il tuo cane mi morde se gli accarezzo la testa? - domanda la signora.

Il ragazzo risponde di no, così la signora cerca di toccarlo, ma, non appena la sua mano sfiora il cane, questo le stacca un dito con un morso.

- Avevi detto che il tuo cane non morde! - urla la signora guardandosi la mano con il dito mancante.

E il ragazzino:

- Il mio cane non morde, è a casa. Questo è il cane del mio vicino: è cattivissimo, vero?

 

 

Un cane in pieno deserto:

- Mannaggia, se non trovo subito un albero, mi piscio addosso!

 

 

Lui:

- Ti amo.

Lei:

- Dimmelo all'infinito.

Lui:

- Amare.

 

 

In manicomio.

- Cara, sono pazzo di te!

- Anche tu mi piaci da matti.

 

 

Un ragazzo è al primo appuntamento con una ragazza che gli piace molto. La porta in auto in un boschetto e comincia ad accarezzarla, ma lei protesta dicendo:

- La mamma mi ha avvisato che questo poteva succedere, e mi ha detto di dire sempre di no a tutto!

Il giovane, dopo aver riflettuto un po’, domanda alla ragazza:

- Ti dispiace se ti accarezzo un pochettino?

- No!

- Bene, e ti dispiace se ti bacio?

- N-n-no!

- Sai cara, se dai retta a tua madre penso che stasera ci divertiremo parecchio.