Home » Barzellette per bambini » Barzellette sui pazzi

Barzellette sui pazzi

6

 

In manicomio.

- Cara, sono pazzo di te!

- Anche tu mi piaci da matti.

1-5

 

Due pazzi si incontrano. 

- Ciao, che mi racconti di bello?

- Ieri ho spedito una lettera. 

- Ah, sì? E a chi l'hai spedita? 

- A me stesso. 

- E cosa ti sei scritto? 

- Non lo so, non mi è ancora arrivata.

 

 

Due pazzi parlano tra di loro.

- Ieri, alle corse, mi è successo un fatto incredibile. Stavo allacciandomi una scarpa ed ero chinato, quando un fantino molto miope mi ha gettato addosso una sella.

- Oh Dio! E tu cosa hai fatto?

- Cosa vuoi che facessi senza allenamento! Sono arrivato ultimo!

 

 

Due matti:
- Ho sentito che hai fondato una banda musicale.
- Sì: è un quartetto.
- Davvero? E quanti siete?
- Siamo in tre.
- E chi?
- Io e mio fratello.
- Hai un fratello?
- No, perché?

 

 

Due pazzi camminano lungo una strada.
A un tratto uno di loro si ferma dopo aver notato qualcosa per terra. Si china, impregna il dito indice di quella sostanza che è per terra, la porta alla bocca, l'assaggia e dice:
- Caspita, questa è merda: meno male che non l'abbiamo pestata!

 

 

Manicomio.

Un pazzo corre incontro a un visitatore:
- Io sono il Papa!
- E chi te lo ha detto?
- Dio!
Arriva di corsa un altro pazzo:
- Non è vero, io non gli ho detto niente!