Home » Barzellette per bambini » Barzellette sui vecchietti

Barzellette sui vecchietti

1-5

  

Un poliziotto ferma un vecchio un po' rimbambito che sta percorrendo un senso unico dalla porta sbagliata:

- Ma lo sa dove sta andando?

E il vecchio:

- No, ma qualsiasi posto sia, deve essere molto brutto, visto che tutti se ne stanno andando! 

   

 

Due anziani coniugi vanno dal dottore per un controllo. Questi visita prima il marito e poi gli dice:

- Bene, signor Rossi, lei è in perfetta forma per un uomo della sua età.

E l'uomo:

- Certo, non bevo, non fumo, e il buon Dio veglia su di me.

- Che vuol dire? - fa il dottore.

E il vecchio:

- Le faccio un esempio: ieri notte sono andato in bagno e il buon Dio mi ha acceso la luce per impedirmi di cadere.

Il dottore non capisce, ma invita l'uomo a uscire e a far entrare la moglie. Questa entra, e dopo la visita il dottore le dice:

- Signora Rossi, anche lei è in perfetta forma per una della sua età.

E la donna:

- Certo, non bevo, non fumo...

Il dottore la interrompe:

- E il buon Dio veglia su di lei, vero?

La donna rimane perplessa e domanda al dottore:

- Ma che dice?

Il dottore allora le spiega:

- Suo marito mi ha detto la stessa cosa: che non beve, non fuma e il buon Dio veglia su di lui. E mi ha fatto l'esempio di ieri notte, quando, mentre era in bagno, il buon Dio ha acceso la luce per lui.

E la moglie:

- Porca miseria, ha di nuovo pisciato nel frigo!

 

 

Un anziano signore con gravi problemi di udito da ormai molti anni, va dallo specialista, il quale gli prescrivere un apparecchio acustico che gli permette di tornare a sentire perfettamente.
Dopo un mese ritorna dal medico per un controllo e questi gli dice:

- Adesso lei ci sente benissimo! Chissà come sono contenti i suoi familiari!

L'anziano signore risponde:

- Oh, no, non gliel'ho ancora detto. Per adesso mi limito ad ascoltare le conversazioni. Ho già cambiato tre volte il testamento!

 

 

Una vecchietta sull'ottantina, ma ancora piuttosto frizzante, entra in farmacia:  

- Buongiorno, signore, avete dell'aspirina?  

- Sì, certamente.  

- Antidolorifici ne avete?  

- Sì.  

- E gli antireumatici?  

- Certo!  

- Avete compresse per l’ipertensione?  

- Sì, ma serve la ricetta del medico.  

- Gel per le emorroidi?  

- Naturalmente... 

- Lenitivi per il fegato?  

- Nessun problema... ma...  

- Antidepressivi?  

- Certo, ma non senza ricetta!  

- Sonniferi?  

- Idem come sopra: serve la ricetta!  

- Qualcosa per aiutare la memoria?  

- Sì, abbiamo anche questo.  

- Pannolini per incontinenti?  

- Certamente, sono là. 

- E avete...  

- Senta signora, questa è una delle migliori farmacie della città, offriamo tutti i servizi migliori! Cosa le serve esattamente?  

- Ecco, a fine mese sposerò Alberto, che ha 95 anni: volevamo sapere se possiamo lasciare la nostra lista nozze qui. 

 

 

Una vecchietta va dal medico per farsi prescrivere delle medicine.

Al termine della prescrizione il medico le presenta una parcella di 100 euro.
La vecchietta sbotta:
- 100 euro per prescrivermi due medicine?
- Guardi, signora, che per prescriverle queste due medicine ho dovuto studiare trent'anni!
- E che è colpa mia se lei ha la testa dura?