Home » Barzellette per bambini » Barzellette sulla politica

Barzellette sulla politica

1-4

 

Il sindaco sta terminando il suo discorso sul palco nell’affollata piazza del suo paese:

- E finisco col dichiararvi che in queste mie tasche non è mai entrato un soldo che abbia sottratto alle casse comunali.

Al che arriva una voce dal pubblico:

- Vestito nuovo, eh?

 

 

Silvio Berlusconi dal medico.

- Dottore, ho un grave problema: gli Italiani non mi amano più, i miei avversari e persino molti miei alleati mi dicono che mi do troppe arie. La prego, mi aiuti!

E il dottore:

- Va bene, cavaliere, mi racconti tutto dall'inizio.

E Berlusconi:

- Certo, ascolti: in principio creai il cielo e la terra... 

 

 

Un onorevole chiama un idraulico a casa sua per una piccola riparazione urgente. Fatta la riparazione, l'idraulico chiede duemila euro, e l'onorevole:  

- Mi permetta di dirle che questi sono soldi rubati!  

E l'idraulico:  

- Guardi, della provenienza dei soldi non mi interessa niente! 

 

 

Un tizio arriva con la macchina, piuttosto scassata, davanti a Montecitorio, e posteggia proprio in mezzo alla piazza.
Un vigile gli si avvicina e gli dice:
- Ma cosa fa? Non si può parcheggiare qui!
- Perché?
- Come perché? Perché qui ci passano Ministri, Deputati, Senatori, ...
- E che mi frega? Tanto io ho un ottimo antifurto!