Home » I miei pensieri » Pensiero 17

Pensiero 17

Mai piĆ¹ uccelli in gabbia!


Vi è mai capitato di rimanere bloccati nell'ascensore? Se sì, non dev'essere stata certo una bella esperienza!
E vi è mai capitato di rimanere imbottigliati nel traffico? Se sì, anche questa non dev'essere stata certo una bella esperienza!
Eppure molti di voi che vanno su tutte le furie per essere rimasti bloccati nell'ascensore o imbottigliati nel traffico non esitano a tenere in gabbia degli innocenti uccelli!
A voi che fate parte di questa categoria di persone, vorrei domandare: «Pensate forse che queste povere creature non soffrano a stare chiuse in gabbia?»
La risposta ve la do io: «Soffrono, eccome!»
Se soffrite voi quando per pochi minuti restate bloccati nell'ascensore o imbottigliati nel traffico, figuratevi come debbano soffrire questi animaletti quando sono costretti a vivere per giorni, mesi e perfino anni rinchiusi dentro un'angusta gabbia!
Un noto proverbio dice che "L'uccello in gabbia non canta per amor, canta per rabbia". Gli uccelli sono stati creati da Dio per volare liberamente nel cielo, non per soddisfare i capricci di gente senza cuore che si diverte nel guardarli e ascoltarli mentre chiusi in una gabbia cantano con rabbia!
Non tenete più uccelli in gabbia, mai più! Lasciate che queste meravigliose creature di Dio vivano libere nell'aria aperta, affinché il loro delizioso canto sia pieno d'amore... e non di rabbia!

4 dicembre 2011
commenti (0)