Home » I miei pensieri » Pensiero 23

Pensiero 23

Gioie e dolori nei rapporti umani


Quando si pensa all’amore e all’amicizia, la maggior parte della gente è istintivamente portata a pensare a dei sentimenti che apportano benessere. Se però si riflette bene, ci si rende conto che in realtà i rapporti umani non sono fonte soltanto di conforto ma anche di sacrificio. Affermo questo perché non dobbiamo essere solo bravi a cercare gli altri quando ci serve il loro aiuto, ma occorre anche che siamo pronti a dare il nostro aiuto quando sono loro ad averne bisogno. Insomma se aumentano le persone con cui ci si relaziona, aumentano le gioie ma aumentano anche i dolori; viceversa se diminuiscono tali persone, diminuiscono le gioie ma diminuiscono anche i dolori.

Pertanto se la vediamo dal punto di vista della convenienza personale, l’individuo solitario non è meno felice di quello socievole. Ma se consideriamo la questione dal punto di vista etico, a mio parere è giusto frequentare un adeguato numero di persone con cui si possa crescere insieme scambiandosi le conoscenze e le opinioni; e nello stesso tempo è giusto migliorare se stessi ritagliandosi dei momenti di solitudine da dedicare alla lettura e alle altre attività costruttive che richiedono concentrazione e silenzio.


19 giugno 2012

commenti (0)