Home » I miei pensieri » Pensiero 31

Pensiero 31

Ogni suicidio è una sconfitta per tutta la società


Mi ha molto scosso la notizia della tragedia accaduta ieri a Roma, dove una donna di 41 anni si è lanciata dal 7° piano di un palazzo tenendo in braccio la figlia di 8 anni. Sembra che la donna soffrisse di depressione da quando, un paio di mesi fa, ha perso il marito, morto per un infarto. 

Ogni suicidio che avviene è una sconfitta per tutta quanta la società, che non è riuscita a evitarlo. Anziché fuggire dalle persone depresse, cerchiamo di star loro vicini, dando loro un po' d'affetto e di buonumore. Spesso bastano piccoli gesti per far desistere una persona depressa dai propri insani propositi.

Il mio dolore è per entrambe le vittime, ma soprattutto per la bambina, che è stata costretta a un atroce destino che non ha scelto lei.

Uccidere è sempre sbagliato, anche se a farlo è una madre nei confronti della figlia.

Come già ho scritto nel pensiero 9, i figli non sono degli "oggetti" di cui si può decidere che cosa farsene, ma sono "persone" a sé stanti, che in quanto tali hanno diritto di vivere la loro vita fino alla sua naturale conclusione. 


18 settembre 2012



commenti (0)