Home » I miei pensieri » Pensiero 6

Pensiero 6

Il destino degli animali abbandonati


Una mattina di qualche tempo fa, mentre mi trovavo alla stazione in attesa del treno per recarmi al lavoro, un cane attraversò i binari proprio mentre transitava un treno a tutta velocità. 
Alcune persone che avevano visto quel cane e che avevano ascoltato l'annuncio del treno in transito, appena videro il cane che si accingeva ad attraversare i binari, cercarono di chiamarlo per farlo tornare indietro. Ma il cane, completamente ignaro dell'atroce destino cui andava incontro, proseguì l'attraversamento. Per qualche istante rimanemmo tutti col fiato sospeso; pensavamo: "Speriamo che il cane torni indietro, oppure che riesca ad attraversare prima che passi il treno"... ma fu tutto inutile: vedemmo impotenti le ruote del treno mentre lo travolgevano e ne sfracellavano l'innocente corpo. 
All'improvviso tra le centinaia di persone che aspettavamo il treno calò il gelo e un silenzio irreale. Eravamo tutti costernati per quella tragedia. 
Quella che ho raccontato è una scena che certamente si ripete tantissime volte, non solo nelle stazioni, ma anche in altre parti delle ferrovie lontane dalle stazioni, a danno non solo di cani, ma anche di altri animali. E non solo sulle ferrovie, ma anche sulle strade e in altri luoghi questi fatti tremendi si susseguono inesorabilmente. 
Il mio auspicio è che chi ha animali non li abbandoni e chi occupa posti di potere faccia istituire nuovi canili e nuove strutture per accogliere gli animali che non sono, da soli, in grado di procurarsi il cibo per sopravvivere né di sfuggire ai tanti pericoli, come quello appena narrato, cui sono esposti. 

commenti (0)